Spider-Man: No Way Home – Finalmente è uscito il teaser trailer, che rivela il ritorno di Green Goblin e Doctor Octopus

Un teaser trailer che dà spazio all’immaginazione dei fan, con teorie e previsioni.

Il teaser trailer di Spider-Man: No Way Home ci offre un primo sguardo al nuovo film facente parte del Marvel Cinematic Universe. Tom Holland ha interpretato Peter Parker dal 2016 a cominciare da Captain America: Civil War, e finora è stato protagonista in due film da solista oltre ad apparire in Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame. Dopo che un nuovo accordo tra Marvel Studios/Disney e Sony Pictures è stato raggiunto nel 2019, Spider-Man è stato confermato di rimanere nel MCU (per ora) con un terzo film.

Da allora, Spider-Man: No Way Home ha preso forma, riportando Holland come Peter Parker per continuare la storia del personaggio dopo il finale cliffhanger di Spider-Man: Far From Home. Oltre a Holland, Zendaya tornerà come MJ, Jacob Batalon come Ned Leeds e Marisa Tomei come zia May. Nel cast di Spider-Man: No Way Home sono presenti Benedict Cumberbatch che interpreta Doctor Strange, Alfred Molina che ritorna a vestire i panni del Doctor Octopus, e Jamie Foxx che sarà nuovamente Electro. Ulteriori voci hanno indicato che le ex star di Spider-Man Tobey Maguire e Andrew Garfield potrebbero apparire, ma Holland e Sony hanno confutato questi rumor.

Oltre a presentare Doctor Strange, il teaser trailer di Spider-Man: No Way Home rivela il ritorno del Doc Ock di Molina – con la minacciosa frase “Ciao Peter” – e anticipa il ritorno del Green Goblin di Willem Dafoe, entrambi tratti dai film con Maguire come Spider-Man. Anche se Dafoe non viene mostrato, la sua risata e la sua versione delle ”bombe zucca” di Green Goblin appaiono.

La maggior parte del teaser trailer di Spider-Man: No Way Home si concentra sulla creazione della storia del film, che riprende immediatamente dopo gli eventi della scena post-credit di Far From Home. Da lì, sembra che Peter sia stato arrestato e interrogato, così come anche Ned e la zia May. La storia principale del film prende forma quando Peter va da Doctor Strange per chiedergli aiuto. Grazie a Strange, Peter vuol far dimenticare a tutti che è Spider-Man, ma l’incantesimo va storto. Se questa è la causa scatenante della storia di Spider-Man: No Way Home, allora c’è una gran parte della trama che questo teaser trailer sta trattenendo. E non ci convince appieno.

Naturalmente, la grande rivelazione del teaser trailer di Spider-Man: No Way Home è il Doc Ock di Molina e, in misura minore, il Goblin di Dafoe. Ci sono anche dei colpi di fulmini gialli intorno al minuto 2:13 e 2:26 del teaser trailer, che potrebbero essere un accenno all’Electro di Foxx. Quando Foxx apparve come Electro in The Amazing Spider-Man 2, il suo fulmine era blu. Ma poco tempo dopo che il suo casting venne riportato, Foxx rivelò che Electro avrebbe avuto un nuovo look – in un post su Instagram che poi cancellò – quindi è possibile che il fulmine giallo potrebbe essere parte della riprogettazione di Electro. L’inclusione di questi tre villain sembra indicare il passato franchising di Spider-Man come parte del multiverso del MCU, ma come esattamente si inseriranno nella storia è ancora da vedere. Forse Sony sta costruendo i Sinistri Sei che uniscono i cattivi di tutte e tre i franchise. Non c’è dubbio che più cose saranno mostrate in un futuro trailer di Spider-Man: No Way Home, ma per ora, questo è un buon teaser per entusiasmare il pubblico per il film.

E a voi, vi ha entusiasmato questo teaser? Siete ansiosi di vedere questo film? Diteci la vostra nei commenti!

Devis Nardella
Per un quarto romano e tre quarti pugliese, è un pc gamer incallito con una grande passione per i videogiochi, in particolar modo le avventure grafiche. Non disdegna le console, anzi cerca di recuperare vecchie glorie del passato attraverso l'emulazione. Esprime la sua creatività su youtube, ma adora anche il mondo di twitch, piattaforme che per lui hanno preso il posto della tv. È molto riservato e serio, ma si scioglie con freddure glaciali e meme di cui fruisce quotidianamente (è un tenerone!).