Doctor Strange 2 – Ripreso da capo dopo l’uscita del regista originale

Lo scrittore di Doctor Strange in The Multiverse of Madness, Michael Waldron, afferma che lui e il regista Sam Raimi hanno ricominciato da zero quando hanno preso in mano il film.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness è ripartito da zero dopo che il regista originale Scott Derrickson ha lasciato il progetto. Derrickson ha diretto il primo film di Doctor Strange, che è stato un successo commerciale e di critica nel 2016. Era previsto che tornasse per il sequel, ma alla fine è uscito a causa di divergenze creative con la Marvel. Nonostante non sia più alla regia, Derrickson rimane coinvolto con Doctor Strange in the Multiverse of Madness in qualità di produttore esecutivo.

Sam Raimi è intervenuto per sostituire Derrickson e da allora le cose sono andate relativamente bene. Anche se la produzione è stata sospesa all’inizio di quest’anno a causa della pandemia di COVID-19, Doctor Strange in the Multiverse of Madness ha concluso le riprese ad aprile, ben prima della data di uscita di marzo 2022. Considerando che Raimi ha accettato il lavoro solo nell’aprile 2020, è impressionante che il film abbia rispettato i tempi, soprattutto da quando il nuovo team creativo ha optato per un reset quasi completo dopo aver firmato.

In un profilo di Vanity Fair Michael Waldron (che ha anche scritto la sceneggiatura di Loki), ha discusso del sequel del film. Ha detto che lui e Raimi hanno iniziato da zero quando hanno preso il comando.

Ciò implica che poco, se non nulla, della versione originale di Derrickson è stato mantenuto, il che non sorprende. Dal momento che le divergenze creative sono state ciò che lo hanno portato ad andarsene, la Marvel era ovviamente interessata a portare il franchise di Doctor Strange in una direzione diversa.

Raimi è anche un regista di successo con un background sia nel genere horror che in quello dei supereroi, quindi ha senso che lo studio fosse disposto a dargli carta bianca quando ha firmato. Sebbene il Marvel Cinematic Universe sia noto per pensare in anticipo e formulare un piano, hanno anche dimostrato in più occasioni che danno ai loro registi una giusta libertà creativa. È bello vedere che la Marvel non ha messo vincoli a Raimi, anche se Waldron ha riconosciuto le fondamenta del primo film. Con ogni probabilità, lui e Raimi l’hanno usato come punto di partenza per la loro storia.

Sarà interessante vedere cosa si sono inventati. Doctor Strange in the Multiverse of Madness è pronto per essere uno dei titoli della Fase 4 più intriganti, con le sue connessioni a WandaVision e l’integrazione del concetto di multiverso del MCU.

È stato inoltre confermato che ha collegamenti con Spider-Man: No Way Home, che sta intrecciando i suoi elementi di multiverso portando diversi attori dai precedenti franchise cinematografici di Spider-Man.

Len Irusu
Len Scrive. A volte gioca e parla insieme, ma più che altro scrive. Tanto, a volte cosi tanto che si perde nell'inchiostro tra le pagine!